Detrazione fiscale per apparecchi domestici a biomassa 2018

Con la legge di bilancio 2018 (legge n. 205 del 27 dicembre 2017) è stata prorogata fino al 31 dicembre 2018 la detrazione fiscale del del 50% per le spese sostenute dal 1º gennaio 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nel dettaglio per:

  • l’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi e di schermature solari
  • la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto (sono esclusi dalla detrazione gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A di prodotto)
  • l’acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro.

La legge di bilancio ha prorogato al 31 dicembre 2018, nella misura del 65%, anche la detrazione fiscale (dall’Irpef e dall’Ires) per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

È stata invece prorogata al 31 dicembre 2021 la detrazione per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per quelli effettuati su tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio.

Passaggi per beneficiare della detrazione:

  1. Specificare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali relativi all’immobile;
  2. Pagare con bonifico bancario o postale;
  3. Far risultare dal bonifico effettuato i seguenti dati:
    a. la causale del versamento
    b. il codice fiscale di chi usufruisce della detrazione
    c. la partita IVA dell’azienda dalla quale avete acquistato il prodotto e quindi beneficiaria del bonifico.
  4. Conservare e tenere a disposizione del Fisco tutti i documenti inerenti allapratica di Ristrutturazione Edilizia:
    d. Fatture e permessi edilizi
    f. Ricevute pagamenti IMU
    g. Domanda di accatastamento
    h. Attestato del Produttore

Consulta la guida alle ristrutturazioni edilizie – pdf

2018-07-08T23:52:01+00:00 1 Dicembre 2017|News|